Jeremy GrossPer alcuni si tratta di un nuovo tipo di pancetta, fatto sta che i salumi prodotti dalla macellazione di suini allevati con mangimi a base di canapa, sono andati a ruba. L’allevatore William von Schneidau li ha nutriti con semi, steli e scarti della pianta, chiamandoli “Pot Pigs” e vendendone la carne alla sua macelleria di Seattle, la “BB Ranch”.

La recente legalizzazione della marijuana nello Stato di Washington e Colorado ha aperto la possibilità di utilizzarne gli avanzi. I maiali sono alimentati con semi e resti delle piante derivate dalle coltivazioni industriali che hanno un limite di THC fissato allo 0.005%. Visto l’aumento dei prezzi dei mangimi, gli agricoltori sono alla ricerca di alternative più economiche, e la canapa potrebbe essere una soluzione.

I commenti di chi ha assaggiato la carne sono psitivi: “La carne è più rossa, salata e saporita” mentre Schneidau ha spiegato che continuerà ad alimentare i propri animali integrando alla loro solita dieta, i semi di canapa.

Fonte: Life.nationalpost.com

Redazione Canapaindustriale.it

commenti su facebook