TarantoWebUn’altra iniziativa di CanaPuglia, che con la sua instancabile azione sta contribuendo in maniera determinante alla sensibilizzazione di cittadini e istituzioni sul mondo della canapa. Il progetto si chiama, appunto, C.A.N.A.P.A., acronimo che sta per Coltiviamo Azioni per Nutrire, Abitare, Pulire l’Aria, una sintesi perfetta delle necessità ambientali di Taranto, luogo in cui simbolicamente si terrà l’incontro. Questo perché la canapa ha ottime potenzialità nel bonificare terreni inquinati e contaminati da metalli pesanti, come sta accadendo ad Acerra e come si pensa di fare in Campania.

“Taranto – si legge nel comunicato dell’associazione – rappresenta un caso italiano di insostenibilità sotto diversi aspetti e con il progetto C.A.N.A.P.A. – Coltiviamo Azioni per Nutrire, Abitare, Pulire l’Aria si intende contribuire ad avviare un serio e costruttivo dibattito, stimolando azioni di ricerca sulle potenzialità della coltivazione della canapa come tecnica di bonifica (Phytoremediation) dei terreni compromessi dal massiccio impatto del polo industriale a ridosso del capoluogo ionico”.

L’incontro è in programma il 09 Novembre 2013 presso la Masseria del Carmine, situata a 2 Km dall’Ilva, ed è prevista la partecipazione delle istituzioni locali e regionali.

“L’obbiettivo – continua il comunicato – è quello di presentare la realtà di CanaPuglia dopo quasi tre anni di azione sul territorio regionale e nazionale, comunicare i dati relativi alle coltivazioni di canapa realizzate in Puglia, manifestare le prospettive ed i progetti per il 2014 e far conoscere il network di aziende, associazioni, punti vendita e sostenitori che condividono e sostengono un progetto comune, ovvero, promuovere uno stile di vita sostenibile e diffondere consapevolezza sull’impatto quotidiano dell’uomo sull’ambiente e sulle soluzioni naturali disponibili per rigenerare Territorio ed Economia”.

Redazione Canapaindustriale.it

commenti su facebook