locandina evento agricoltura senza canapuliaSi terrà giovedì 21 novembre 2013 alle ore 16 presso il centro giovani Il Cantiere l’iniziativa “Le coltivazioni tradizionali tra vecchi e nuovi mestieri”. L’incontro, che parlerà di impresa agricola con un focus sulla coltivazione della canapa, nasce con l’intento di riscoprire quegli antichi mestieri che appartenevano al nostro territorio e rilanciarli come forma di occupazione e opportunità lavorativa per i giovani di oggi.

L’iniziativa, organizzata dalla Provincia di Lucca e finanziata con il bando “Azione Province Giovani”, rientra all’interno del progetto #occUpi dell’Upi Toscana e vede la partecipazione in rete delle dieci province toscane.

Alle soglie del 2014 il rilancio della filiera della canapa è stata oggetto di una proposta di legge depositata in Commissione agricoltura della Camera che intende favorire il ritorno e la diffusione di questa coltivazione per ridare impulso a settori produttivi come l’edilizia, la cosmetica, il tessile, il cartario, l’agro-meccanico e il meccano-tessile, nonché il comparto alimentare.

All’incontro di giovedì al Cantiere – coordinato da Iacopo Lazzareschi Cervelli – interverranno gli assessori provinciali Diego Santi (sviluppo rurale e politiche energetiche) e Federica Maineri (politiche giovanili); inoltre Beppe Croce di Legambiente, Giancarlo Caselli che parlerà della coltivazione della canapa in Lucchesia, Cesare Tofani, Wanda Pezzi (Servizio nuova impresa) i cui contributi si uniranno alle testimonianze dirette che porteranno Claudio Natile e Ilaria Di Palma (Canapuglia) e Paolo Gullino (Toscanapa) che proprio grazie alla canapa hanno aperto nuove imprese.

Info: Ufficio Giovani della Provincia di Lucca; tel. 0583 417701/417795; mail ufficiogiovani@provincia.lucca.it

Il programma è visibile qui

Fonte: Squarciagola.net
Redazione Canapaindustriale.it

commenti su facebook