Si terrà domenica 16 marzo la semina della canapa presso l’associazione “Casa delle AgricUlture Tullia e Gino” a Catiglione d’Otranto. Il progetto rientra in una collaborazione con Assocanapa all’interno della quale saranno seminati 4 o 5 ettari di canapa in diverse realtà sud salentine. Abbiamo fatto un paio di domande ai gestori dell’associazione per capire meglio il senso di questa iniziativa.

Come è nata l’idea della semina collettiva?
La semina collettiva della Canapa che l’Associazione “Casa delle AgricUlture Tullia e Gino” metterà in scena Domenica 16 marzo è figlia dell’azione politica che la nostra associazione si è prefissata di realizzare dalla sua costituzione. Sono stati diversi i momenti collettivi che l’Associazione dalla sua nascita ha voluto realizzare, dalle semine dei cereali antichi alla distribuzione delle piantine di pomodori autoctoni; la scelta è obbligata se si vuole ricostruire una comunità fatta di volti e di valori. Ogni momento che si realizza, che sia pratica agricola o teoria su un nuovo modello economico da costruire, deve necessariamente partire dal basso in un’azione partecipativa che deve coinvolgere e responsabilizzare. Lo si fa mischiando le mani dei più piccoli con le mani umile dei nostri contadini, partiamo da quello che eravamo per diventare quello che vogliamo.

Come si svolgerà la giornata?
La giornata sarà una festa sobria fatta di cultura del lavoro. Alle 09.00 del mattino ci ritroveremo sul campo (via provinciale Castiglione Depressa). I partecipanti avranno la possibilità di organizzare con noi le varie fasi della semina e successivamente tutti avranno la possibilità di posare nella terra l’utopia di un seme nuovo ma leggendario, quello della canapa, antica risorsa di questo territorio guardato a vista dai guerrieri Messapi. A conclusione della semina dialogherenno  con noi , in uno scambio di saperi, i seguenti ospiti: Felice  Giraudo presidente Assocanapa, Rachele Invernizzi South hemp tecnho Taranto,  Rocco Botrugno   dell’associazione Casa delle AgriCulture “Tullia e Gino”e Andrea Carletti di Hemp Farm “Fattoria Della Canapa”con Tiziana Colluto che modererà gli interventi. A conclusione, prenderà vita la festa, con una degustazione dei prodotti di canapa offerti dalla Associazione.

Mario Catania

commenti su facebook