La_silvestrellaUn cantiere scuola per spiegare a più persone possibili le possibilità della calce e della canapa per quello che riguarda gli intonaci e l’isolamento termo-acustico per quello che riguarda gli edifici di valore storico e artistico. E’ il progetto del quale sarà protagonista Calcecanapa, azienda italiana attiva nel settore della bioedilizia, per un incontro che si terrà il 30 maggio a Stupinigi, in provincia di Torino, organizzato dall’Associazione Conservare per Innovare e sostenuto dal Compagnia di San Paolo, con la collaborazione del MiBAC – Soprintendenza ai Beni Architettonici di Torino, sotto il patrocinio del Forum Italiano Calce.

“Gli interventi sui fabbricati esistenti – spiegano dall’azienda – corrispondono a sette volte gli interventi eseguiti sulle nuove costruzioni. In questo contesto, i numeri che caratterizzano il mercato della riqualificazione energetica di edifici storici e vincolati, sono tali da imporre una riflessione anche sul tema dell’efficienza energetica. Riteniamo che solo grassello di calce, il più nobile dei leganti da costruzione e canapulo, la parte legnosa della canapa, possano essere utilizzati per intonaci termici davvero compatibili con l’edilizia storica”.
L’appuntamento è aperto ad architetti, ingegneri, progettisti, tecnici e studenti universitari o anche a semplici curiosi (costo 50 euro intero, 40 ridotto), per maggiori informazioni e per il modulo di iscrizione cliccare qui.
Redazione Canapaindustriale.it

commenti su facebook