Una campagna per riscoprire la canapa e le sue doti, informando i cittadini e provando ad influenzare la politica sulle scelte future. Si tratta dell’Hemp road trip, nato dalle intenzioni dell’americano Rick Trojan, che ha deciso di viaggiare fino al vecchio continente europeo per continuare a riallacciare i fili di una storia che rischiava di interrompersi, ma che sta rifiorendo nei campi di tutto il mondo.

Il progetto è nato per aiutare l’espansione della nascente industria della canapa americana: il tour europeo è fissato per questo autunno ed il fondatore ha già annunciato di aver programmato diverse visite.

Nonostante ci sia un oceano a dividere le imprese americane da quelle europee, ci sono ottime opportunità di creare opportunità di collaborazione: le aziende statunitensi hanno un crescente bisogno di tecnologie e know-how, mentre molte piccole imprese europee hanno bisogno di finanziamenti per espandere operazioni. Tutti sembrano partire dalla necessità di sviluppare norme e regolamenti globali per tutti i settori, a partire dal mercato del CBD in rapida crescita in Europa e fermo al palo in USA.

L’European Hemp Road Trip visiterà le aziende leader di settore, enti di ricerca, agricoltori e produttori, documentando la scena europea di canapa. Il mini-bus della campagna attraverserà le strade europee i prossimi settembre e ottobre 2017. Trojan fornirà una panoramica della situazione americana e presenterà i risultati del tour europeo durante il vertice Hemp2020 presso l’HempTodayCenter, un centro di eccellenza ed istruzione sulla canapa in Polonia che si terrà il 20 ed il 21 ottobre.

Redazione di canapaindustriale.it

commenti su facebook