Canapa: varietà autofiorente al CBD aggiunta al catalogo europeo

Canapicoltura e infiorescenze CBD e cannabis light //
In questo articolo
1 / Le caratteristiche
2 / Cos'è una varietà autofiorente?

Una varietà autofiorente di canapa ricca di CBD è stata ufficialmente aggiunta al catalogo europeo delle varietà certificate. Questo passo rappresenta un momento storico per il settore della canapa e apre nuove prospettive per l’agricoltura e l’industria del CBD in Europa.

La varietà autofiorente di canapa è conosciuta per la sua capacità di fiorire automaticamente dopo un certo periodo di crescita, a prescindere dal ciclo di luce. Questo la rende particolarmente adatta per le coltivazioni in diverse condizioni climatiche e geografiche. La varietà in questione è stata selezionata per il suo alto contenuto di CBD (Cannabidiolo), una sostanza non psicoattiva molto richiesta per le sue proprietà terapeutiche.

La registrazione di questa varietà nel catalogo europeo è un passo significativo per il mercato del CBD. Per essere inclusa nel catalogo, una varietà di canapa deve soddisfare rigorosi criteri, come la stabilità genetica. La sua inclusione non solo legittima ulteriormente l’uso della canapa in ambito agricolo e industriale, ma fornisce anche ai coltivatori una maggiore sicurezza giuridica.

La varietà auto-power cbd

L’annuncio arriva dall’azienda bulgara CBD Seed Europe, fondata dall’imprenditore canadese Americo Folcarelli e dal suo partner commerciale bulgaro Ivailo Staninski, che già nel 2022 aveva lanciato due varietà tradizionali di canapa con alto contenuto di CBD.

Secondo l’azienda, come riporta Businessofcannabis.com, questi semi non solo abbasseranno la soglia di sbarramento per i coltivatori che sperano di entrare nel mercato, ma consentiranno anche a coloro che vivono nei climi più freddi dell’Europa settentrionale, come il Regno Unito, di ridurre potenzialmente in modo significativo le implicazioni di costo della coltivazione di canapa e CBD.

Le caratteristiche

La nuova varietà si chiama Auto-power CBD e, secondo la scheda creata dal produttore, può essere raccolta in soli 75 giorni, ha picchi di CBD compresi tra l’8 e il 10%, ha un tasso di germinazione del 90%, e un tasso di piante femmine del 99,6%.

Cos’è una varietà autofiorente?

Le varietà autofiorenti di canapa sono un tipo di piante di canapa che hanno la particolarità di passare dalla fase vegetativa alla fase di fioritura in modo automatico, indipendentemente dal regime di luce a cui sono esposte. Questa caratteristica le differenzia dalle varietà di canapa “fotoperiodiche”, che necessitano di un cambiamento specifico nel ciclo di luce per iniziare a fiorire (tipicamente meno ore di luce per giorno).

Le varietà autofiorenti generalmente derivano da incroci con Cannabis ruderalis, una specie di canapa che è naturalmente autofiorente. Questa specie, a differenza delle più comuni Cannabis indica e Cannabis sativa, è adattata a climi più freddi e a giornate più corte, e quindi ha sviluppato la capacità di fiorire automaticamente dopo un certo periodo di tempo piuttosto che in risposta a un cambiamento nelle ore di luce.

I vantaggi delle varietà autofiorenti includono:

  1. Ciclo di vita più breve: Le piante autofiorenti di solito completano il loro ciclo di vita in circa 2-3 mesi, il che è più rapido rispetto alle varietà fotoperiodiche.
  2. Dimensioni ridotte: Tendono ad essere più piccole e maneggevoli, il che le rende ideali per la coltivazione in spazi limitati.
  3. Resilienza: Sono generalmente più robuste e resistenti a variazioni climatiche e a problemi come le infestazioni di parassiti.
  4. Semplicità di coltivazione: Non richiedono la manipolazione del ciclo di luce, il che le rende più semplici da coltivare, soprattutto per i principianti.

Queste caratteristiche le rendono attraenti per i coltivatori in diverse condizioni ambientali e per coloro che cercano un raccolto rapido e meno laborioso.

Redazione di Canapaindustriale.it

Altri articoli che potrebbero interessarti...