7760_628671190527780_729092334_nVi avevamo raccontato della decisione di aderire al progetto di Toscanapa, che si proponeva di sondare l’interesse per la coltivazione di canapa nel 2014. Qui di seguito pubblichiamo un aggiornamento ringraziando tutti per l’interesse e la disponibilità.

Gentili amici, siamo felici di comunicare che il percorso COLTIVAZIONI 2014 sta procedendo per il meglio e che, come preannunciato, in questo mese di gennaio metteremo a punto tutti i dettagli. In febbraio acquisteremo i semi, in marzo li consegneremo ed in aprile inizieremo le piantagioni. I raccolti sono previsti per il mese di settembre.

Abbiamo ricevuto molte richieste di agricoltori interessati, molti sono in Toscana, molti in altre regioni. E’ entusiasmante constatare che l’Italia c’è e che vuol fare. Tutti noi sappiamo quante straordinarie possibilità di sviluppo permette la pianta canapa, quanto il clima ed il suolo italiano siano tra i migliori al mondo e quanto l’intelletto italiano da sempre abbia segnato le più grandi scoperte e bellezze del mondo, in ogni campo.

Vogliamo credere di essere di nuovo nel momento giusto e nel posto giusto!

Con questo post aggiorniamo sul procedere del viaggio Toscanapa. Pochi giorni fa è stata costituita l’Associazione e già sono pronti i servizi che offriamo.

Toscanapa apre ufficialmente le iscrizioni, per adesso limitate ai SOCI ORDINARI, e cioè solo a coloro i quali intendono piantare la canapa in questi prossimi mesi.

I servizi inclusi fin da subito sono:

  1. Consulenza agronomica di base: sempre disponibile online e telefonicamente: sono previste almeno 3 visite nel corso della campagna, con il solo rimborso delle spese di trasferta.
  2. Assistenza amministrativa e burocratica: raccolta delle dichiarazioni di semina compilate sul formulario dell’Associazione e presentazione in forma collettiva alle autorità territoriali di PS ed istituzioni territoriali interessate.
  3. Tessera Socio: tramite raccomandata vi verrà spedita la vostra personale tessera TOSCANAPA, attraverso la quale potrete sempre dimostrare la vostra adesione ad un serio ed ampio progetto di sviluppo italiano.
  4. Cartelloni per piantagioni: ogni piantagione sarà dotata di un cartello di grandi dimensioni, ben visibile, con riportato tutte le specifiche tecniche e legali in rapporto alle piantagioni effettuate.
  5. Copia del magazine dell’Associazione: a cadenza periodica vi invieremo il nostro giornale, con articoli, possibilità di sviluppo e curiosità in rapporto alle piantagioni di canapa da voi iniziate.

Nei prossimi giorni saranno attive nuove sezioni sul sito, espressamente dedicate alle registrazioni. Al tempo stesso i nostri responsabili hanno già iniziato a contattare telefonicamente ognuno degli interessati. Progressivamente avremo un quadro completo di quanto realmente riusciremo a coltivare per questo 2014. Aggiorneremo sempre via web sul procedere con ogni dettaglio.

Infine, vi chiediamo di essere VISIONARI, PROPOSITIVI e FOLLI quanto basta per crederci. Il futuro dell’Italia dipende anche da quanto e come questo iniziale gruppo riuscirà a coordinarsi. Dal cibo ai tessuti, dalla bio-edilizia alla bio-plastica, dalla bio-massa al bio-carburante.

La costituzione di TOSCANAPA come Associazione ed il progetto di COLTIVAZIONI DIFFUSE che stiamo promuovendo  sono i primi concreti passi di un più ampio percorso che può proiettare l’Italia in una nuova dimensione, naturale, autosufficiente e sostenibile. Sono ancora molti passi da scrivere. Molto abbiamo fatto, molto è ancora da fare.

Dalle parole di Victor Hugo: ” C’è una cosa più forte di tutti gli eserciti del mondo, e questa è un’idea il cui momento è ormai giunto.”

Benvenuti quindi nel VIAGGIO TOSCANAPA!

Autore: Enrico

Articolo originale qui

Redazione Canapaindustriale.it

commenti su facebook